Campo d’impiego

I frantoi a pettine sono adatti per la prima frantumazione dei materiali agglomerati in zolle o grumi non eccessivamente duri e tenaci, quali argilla, bentonite, prodotti chimici, terre di fonderia. Esso è costituito da un cilindro dentato, che spinge il materiale attraverso un pettine fisso a distanza regolabile.
La particolare disposizione dei denti sul cilindro permette al frantoio RIP di ricevere blocchi di considerevoli dimensioni in rapporto alla grandezza della macchina.
Il tipo di funzionamento di questa macchina la rende idonea anche per materiali notevolmente umidi.
Il comando può essere dotato di dispositivo atto ad arrestare il frantoio qualora siano accidentalmente presenti nel materiale corpi di eccessiva durezza.

TIPO I/400 I/600 I/800 III/800 III/1000
Diametro massimo del rotante mm 370 370 370 600 600
Larghezza utile mm 400 600 800 800 1000
Potenza necessaria kw 5,5 7,5 7,5 11 15
Rumorosità – senza dispositivi di insonorizzazione (1m) 85 85 85 85 85

 

I dati e le caratteristiche della presente scheda sono informativi e suscettibili di variazione senza preavviso.

TIPO 300 400 600
Apertura della bocca mm 300×300 400×400 400×600
Potenza del comando Kw 3 4÷5,5 5,5÷11

 

I dati e le caratteristiche della presente scheda sono informativi e suscettibili di variazione senza preavviso.

Per grandi portate agglomerati umidi e friabili

TIPO 300 400 500
Apertura della bocca mm 800×780 980×800 1100×1100
Potenza del comando Kw 9-11 15-22 37-45
Capacità m3/h 20 40 100

 

I dati e le caratteristiche della presente scheda sono informativi e suscettibili di variazione senza preavviso.